“Chi dice che io sono diverso?” Quando l’inclusione passa dal linguaggio

“Chi dice che io sono diverso?” È la domanda che si sono poste le tante persone che hanno preso parte all’incontro che si è svolto nel pomeriggio di martedì 3 maggio all’Istituto “Medaglia Miracolosa” di Viciomaggio, nell’ambito delle iniziative per il Festival della Comunicazione.
Tra i relatori la docente e formatrice Maria Grazia Fiore, che ha sottolineato l’importanza del linguaggio nei processi inclusivi verso i disabili.
A portare la propria testimonianza è stata poi l’aretina Nicoletta Tinti, atleta paraplegica con un passato da olimpionica.
Servizio di Beatrice Bertozzi. Riprese di Sauro Cardeti.
TSD Notizie del 4 maggio 2016.